ARCHIVIO NEWS

Pubblicati nella Gazzetta Ufficiale del 28 aprile 2020 tre concorsi per l’assunzione a tempo indeterminato e la procedura per il conseguimento dell’abilitazione nella scuola secondaria. I bandi  e i requisiti di...

Sindacati uniti contro la decisione della ministra Azzolina di procedere con la pubblicazione dei bandi di concorso che non assicurano alla scuola le condizioni migliori per ripartire. Di seguito il...

Lo SNALS-CONFSAL, nettamente contrario ad ipotesi di blocco della mobilità, chiede che tutta la materia con le relative procedure sia rinviata a data successiva al termine dell'emergenza sanitaria in corso...

A causa delle misure decretate per contrastare l'epidemia di Covid-19, l'ufficio non potrà effettuare la consulenza per le domande di mobilità in presenza. Si invitano gli interessati ad inviare una email...

Di seguito il Comunicato Sindacale unitario contro la decisione da parte del governo di dar corso all'ordinanza sulla mobilità del personale scolastico, così come al rinnovo delle graduatorie del personale...

Di seguito riportiamo il link di collegamento per condividere la richiesta dello Snals e delle altre OO.SS. che chiedono il ritiro della nota 338 emanata dal MI in data 17.03.2020. La...

Di seguito un riassunto dei punti principali del Decreto "Cura Italia" rivolti nello specifico al settore scuola: Art 23 1. Per l’anno 2020 a decorrere dal 5 marzo, in conseguenza dei provvedimenti di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, di cui al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 4 marzo 2020, e per un periodo continuativo o frazionato comunque non superiore a quindici giorni, i genitori lavoratori dipendenti del settore privato hanno diritto a fruire, ai sensi dei commi 9 e 10, per i figli di età non superiore ai 12 anni, fatto salvo quanto previsto al comma 5, di uno specifico congedo, per il quale è riconosciuta una indennità pari al 50 per cento della retribuzione, — 13 — 17-3-2020 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 70 calcolata secondo quanto previsto dall’articolo 23 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, ad eccezione del comma 2 del medesimo articolo. I suddetti periodi sono coperti da contribuzione figurativa. 2. Gli eventuali periodi di congedo parentale di cui agli articoli 32 e 33 del citato decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 151, fruiti dai genitori durante il periodo di sospensione di cui al presente articolo, sono convertiti nel congedo di cui al comma 1 con diritto all’indennità e non computati né indennizzati a titolo di congedo parentale. 3. I genitori lavoratori iscritti in via esclusiva alla Gestione separata di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n. 335, hanno diritto a fruire, ai sensi dei commi 9 e 10, per il periodo di cui al comma 1, per i figli di età non superiore ai 12 anni, fatto salvo quanto previsto al comma 5, di uno specifico congedo, per il quale è riconosciuta una indennità, per ciascuna giornata indennizzabile, pari al 50 per cento di 1/365 del reddito individuato secondo la base di calcolo utilizzata ai fini della determinazione dell’indennità di maternità. La medesima indennità è estesa ai genitori lavoratori autonomi iscritti all’INPS ed è commisurata, per ciascuna giornata indennizzabile, al 50 per cento della retribuzione convenzionale giornaliera stabilita annualmente dalla legge, a seconda della tipologia di lavoro autonomo svolto. 4. La fruizione del congedo di cui al presente articolo è riconosciuta alternativamente ad entrambi i genitori, per un totale complessivo di quindici giorni, ed è subordinata alla condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o altro genitore disoccupato o non lavoratore. 5. Ferma restando l’estensione della durata dei permessi retribuiti di cui all’articolo 24, il limite di età di cui ai commi 1 e 3 non si applica in riferimento ai figli con disabilità in situazione di gravità accertata ai sensi dell’articolo 4, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale. 6. Fermo restando quanto previsto nei commi da 1 a 5, i genitori lavoratori dipendenti del settore privato con figli minori, di età compresa tra i 12 e i 16 anni, a condizione che nel nucleo familiare non vi sia altro genitore beneficiario di strumenti di sostegno al reddito in caso di sospensione o cessazione dell’attività lavorativa o che non vi sia genitore non lavoratore hanno diritto di astenersi dal lavoro per il periodo di sospensione dei servizi educativi per l’infanzia e delle attività didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, senza corresponsione di indennità né riconoscimento di contribuzione figurativa, con divieto di licenziamento e diritto alla conservazione del posto di lavoro. 7. Le disposizioni del presente articolo trovano applicazione anche nei confronti dei genitori affidatari. 8. A decorrere dall’entrata in vigore della presente disposizione, in alternativa alla prestazione di cui ai commi 1, 3 e 5 e per i medesimi lavoratori beneficiari, è prevista la possibilità di scegliere la corresponsione di un bonus per l’acquisto di servizi di baby-sitting nel limite massimo complessivo di 600 euro, da utilizzare per prestazioni effettuate nel periodo di cui al comma 1. Il bonus viene erogato mediante il libretto famiglia di cui all’articolo 54-bis, legge 24 aprile 2017, n. 50. 9. Il bonus di cui al comma 8 è altresì riconosciuto ai lavoratori autonomi non iscritti all’INPS, subordinatamente alla comunicazione da parte delle rispettive casse previdenziali del numero dei beneficiari. 10.Le modalità operative per accedere al congedo di cui ai commi 1 e 2 ovvero al bonus di cui al comma 8 sono stabilite dall’INPS. Sulla base delle domande pervenute, l’INPS provvede al monitoraggio comunicandone le risultanze al Ministero del lavoro e delle politiche sociali e al Ministero dell’economia e delle finanze. Qualora dal monitoraggio emerga il superamento del limite di spesa di cui al comma 10, l’INPS procede al rigetto delle domande presentate. 11. I benefici di cui al presente articolo sono riconosciuti nel limite complessivo di 1.261,1 milioni di euro annui per l’anno 2020. 12. Alla copertura degli oneri previsti dal presente articolo si provvede ai sensi dell’articolo 126. Art. 24 (Estensione durata permessi retribuiti ex art. 33, legge 5 febbraio 1992, n. 104) 1. Il numero di giorni di permesso retribuito coperto da contribuzione figurativa di cui all’articolo 33, comma 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104, è incrementato di ulteriori complessive dodici giornate usufruibili nei mesi di marzo e aprile 2020. 2. Il beneficio di cui al comma 1 è riconosciuto al personale sanitario compatibilmente con le esigenze organizzative delle aziende ed enti del Servizio sanitario nazionale impegnati nell'emergenza COVID-19 e del comparto sanità. 3. Alla copertura degli oneri previsti dal presente articolo si provvede ai sensi dell’articolo 126. — 14 — 17-3-2020 GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 70.

Si inoltra il link di collegamento per visionare la nota emanata dal Ministero della Pubblica Istruzione contenente le indicazioni operative per le attività didattiche a distanza.   La Segreteria Provinciale SNALS Ferrara.   https://www.miur.gov.it/web/guest/-/coronavirus-emanata-la-nota-con-le-indicazioni-operative-per-la-didattica-a-distanza...

A tutti gli iscritti si invia il link di collegamento per scaricare il nuovo modello di autocertificazione pubblicato dal Ministero dell'Interno. La Segreteria Nazionale SNALS Ferrara.     https://www.interno.gov.it/it/notizie/nuovo-modello-autodichiarazioni...

CIAO MARIO. SARAI SEMPRE NEI NOSTRI CUORI....

Si inoltra il link di collegamento al MIUR con la nota 279 rivolta agli Uffici Scolastici Regionali, ai dirigenti scolasti con le indicazioni operative per le scuole in merito ai...

Si inoltra il link di collegamento al sito del Miur con le indicazioni previste nel Dpcm del 9 marzo 2020 per il mondo della scuola.   La Segreteria Provinciale SNALS Ferrara.       https://www.miur.gov.it/web/guest/-/-coronavirus-sospensione-delle-attivita-didattiche-fino-al-3-aprile-cosa-prevede-il-dpcm-del-9-marzo-...

Di seguito il link del comunicato stampa unitario sulla collaborazione dei Sindacati con il Ministero per superare l'emergenza Coronavirus. La Segreteria Provinciale SNALS Ferrara.   https://www.snals.it/29400_Coronavirus-+massima+collaborazione+con+Ministero++per+superare+l-emergenza+-+COMUNICATO+STAMPA.snals...

Di seguito il link per accedere al comunicato unitario sulle nuove misure di emergenza emanate del dpcm del 4 marzo 2020. La Segreteria Privinciale SNALS Ferrara.     https://www.snals.it/29396_NUOVE+MISURE+DI+EMERGENZA+E+SCUOLA+-+COMUNICATO+STAMPA+.snals...

Si ricorda ai colleghi neo-immessi in ruolo di presentare la DICHIARZIONE DEI SERVIZI, tramite il portale di Istanze on-line entro il 31/12/2019....

Si informano gli iscritti che gli uffici della segreteria provinciale SNALS saranno aperti nelle giornate di: Lunedì - Mercoledì - Giovedì  dalle ore 16 alle ore 18.00. Il Martedì pomeriggio si riceverà...

Si informano i colleghi e le colleghe che a partire dal 14 ottobre, le consulenze saranno riservate esclusivamente agli iscritti al sindacato SNALS o ai colleghi che si iscriveranno....

L’Ufficio Legale Snals-Confsal propone dinanzi al Giudice del Lavoro le seguenti azioni: 1. Azione n. 16/2018 ricorso per il riconoscimento della scuola paritaria ai fini...